Valutazione

Attraverso la valutazione si verifica l'efficacia del percorso formativo progettato dall'equipe pedagogica, ciò permette un continuo aggiustamento delle procedure educative.

All'inizio dell'anno, prove di ingresso per le classi prime, forniscono informazioni utili per la formulazione delle UA calibrate sulla realtà dei singoli alunni o di gruppi.

La scuola secondaria di primo grado si articola in tre anni e si conclude con un Esame di Stato. Affinché l'anno scolastico sia ritenuto valido e si possa accedere al successivo, è obbligatoria la frequenza di almeno tre quarti dell'orario complessivo.

"Gli insegnanti procedono alla valutazione conclusiva dei singoli alunni ai fini del passaggio alla classe successiva e, con deliberazione motivata, possono altresì non ammetterli"

Recuperi formativi

La scuola adotta un metodo per aiutare gli alunni che non sono riusciti a raggiungere gli OBIETTIVI essenziali in alcune discipline.

Questi alunni vengono ammessi alla classe successiva ma l'insegnante della disciplina assegna all'alunno una scheda con esercizi adeguati, calibrati sulle difficoltà dell'alunno e sulle sue capacità di recupero. Tali esercizi sono depositati presso la scuola.

Le famiglie sono tempestivamente informate di tutto il processo e vi partecipano.

Verifiche per gli alunni

Ogni insegnante predispone prove di verifica periodiche alla fine di ogni Unità di Apprendimento.

Le prove potranno essere di tipologia diversa: prove strutturate (prove oggettive, test, questionari a risposta chiusa, vero/falso,ordinamenti sulla base di criteri prefissati...); prove semistrutturate (colloqui sulla base di parametri preordinati, esercizi a scelta multipla, completamenti...); prove non strutturate (questionari a risposta aperta, composizione di testi, relazioni...); saranno almeno due/ tre a quadrimestre.

Le prove somministrate devono rispettare alcune condizioni :

• devono essere chiari e comunicati agli alunni gli obiettivi che si vogliono sottoporre a verifica;

• occorre predisporre prove concordi agli obiettivi prefissati e con difficoltà adeguate;

i risultati delle prove devono essere di chiara lettura ed interpretazionedevono essere comunicati agli alunni.

 

VALUTAZIONE DELLE PROVE SCRITTE E ORALI

PROVE DI VERIFICA OGGETTIVE

Nell'ottica delle norme contenute nella Riforma Gelmini la Commissione POF ritiene, per il momento, di dover mantenere nel presente Piano dell'Offerta Formativa la valutazione in giudizi rapportata però alla espressione di voti in decimi

VOTO 

punteggio in %

10 da 96 a 100
9 da 90 a 95 
8 da 80 a 89 
7 da 70 a 79  
6 da 60 a 69
5 da 50 a 59 
4 da 40 a 49
3 da 30 a 39
2 da 20 a 29 
1 da 10 a 19 

 

PROVE DI VERIFICA SOGGETTIVE

La valutazione delle PROVE DI VERIFICA SOGGETTIVE ( prove scritte, pratiche di varie tipologie e colloqui orali) sarà effettuata in base ai seguenti parametri e fasce di valutazione :

VOTO  descrizione
10 elaborazioni pertinenti, organiche, corrette, articolate in modo autonomo, creativo e con uso dei linguaggi specifici
9 elaborazioni pertinenti, organiche, corrette, articolate in modo autonomo con uso dei linguaggi specifici
8 elaborazioni pertinenti, autonome, logiche e corrette
7 elaborazioni pertinenti, ordinate, generalmente chiare e corrette
6 elaborazioni guidate, pertinenti, semplici, sostanzialmente chiare e generalmente corrette
5 (obiettivi parzialmente raggiunti ) elaborazioni guidate ed esposizione semplice
4 elaborazioni guidate incomplete ed esposizione incerta
3 elaborazioni fortemente lacunose ed esposizione scorretta
2 elaborazioni fortemente lacunose e frammentarie ed esposizione scorretta e sgrammaticata
1 elaborazioni completamente avulse dalla realtà

 


VALUTAZIONE QUADRIMESTRALE

sarà effettuata in base ai seguenti parametri e fasce di valutazione :

 

VOTO descrizione
10 l'alunno raggiunge gli obiettivi in modo autonomo, creativo e personale
9 l'alunno raggiunge gli obiettivi in modo autonomo e creativo
8 l'alunno raggiunge gli obiettivi in modo autonomo
7 l'alunno raggiunge gli obiettivi in modo abbastanza autonomo
6 l'alunno raggiunge sostanzialmente gli obiettivi attraverso la guida e l'interazione con il docente ed il gruppo dei pari o sussidi  
5 (quasi sufficiente) l'alunno raggiunge la maggior parte degli obiettivi attraverso la guida e l'interazione con il docente
4 l'alunno non raggiunge gli obiettivi nonostante la guida e l'interazione con l'insegnante
3


2
1


CRITERI PER L'AMMISSIONE O NON-AMMISSIONE ALLA CLASSE SUCCESSIVA

Nella valutazione finale il docente potrà considerare se innalzare il voto inferiore ai 6/10, tenendo presente la presenza o l'assenza dei seguenti elementi di giudizio:

  • Partecipazione (certificata) alle azioni di recupero messe in atto dalla scuola in relazione al grado di difficoltà incontrato dallo studente
  • Ragionevole consapevolezza che l'alunno non possa raggiungere risultati positivi grazie all'allungamento di un anno del tempo di permanenza a scuola
  • Presenza di bisogni educativi speciali, particolari carenze linguistiche ed espressive, contratti formativi e/o percorsi individualizzati
  • La presenza di eventuali difficoltà specifiche di apprendimento certificate
  • Eventuale risposta positiva a forme di flessibilità didattica, in relazione a stili di apprendimento particolarmente selettivi
  • Valorizzazione dei miglioramenti mostrati durante l'a.s., anche se non sufficienti a raggiungere i livelli minimi

VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO
descrittori/voti voto 9/10 voto 8 voto 7 voto 6 voto 5

Partecipare alla vita della classe

Segue con interesse le proposte didattiche e collabora attivamente alla vita scolastica.

Segue con discreta partecipazione le proposte didattiche e, se sollecitato, collabora alla vita scolastica.

Segue in modo passivo e/o marginale l'attività scolastica. Collabora raramente alla vita scolastica

Partecipa con scarso interesse al dialogo educativo ed è spesso fonte di disturbo durante le lezioni

Non dimostra alcun interesse per il dialogo educativo ed è sistematicamente fonte di disturbo durante le lezioni.

Portare a termine le attività intraprese

Assolve alle consegne in maniera puntuale e costante. È sempre munito del materiale necessario.

Nella maggioranza dei casi rispetta le consegne ed è solitamente munito del materiale necessario.

Molte volte non rispetta le consegne e/o non è munito del materiale scolastico.

Rispetta le consegne solo saltuariamente. Spesso non è munito del materiale scolastico.

Non rispetta le consegne. Sistematicamente è privo del materiale scolastico.

Essere disponibili nei confronti dei compagni e del gruppo

Il comportamento è sempre corretto con tutti. Rispetta gli altri e i loro diritti, nel riconoscimento delle differenze individuali.

Il comportamento è sostanzialmente corretto con tutti

Il comportamento non sempre è corretto. Talvolta mantiene   atteggiamenti poco rispettosi degli altri e dei loro diritti

II comportamento è poco corretto. Spesso mantiene atteggiamenti poco rispettosi degli altri e dei loro diritti

Si comporta in modo arrogante e irrispettoso nei confronti dei docenti, degli alunni e del personale della scuola.

 

Utilizzare le risorse personali

È consapevole delle proprie risorse, che usa in modo efficace, e dei propri limiti, che cerca di superare. 

Sa autovalutarsi.

È consapevole delle proprie risorse ,che usa in modo adeguato, e dei propri limiti.

Guidato riesce ad autovalutarsi.

Se sollecitato usa le proprie risorse in modo adeguato

e/o tende a sottovalutare i propri limiti.

Se sollecitato usa le proprie risorse in modo superficiale

e/o tende a sottovalutare i propri limiti.

Anche guidato non riesce ad usare le proprie risorse in modo proficuo.  

 

Assumere atteggiamento controllato dell’aggressività e gestire le reazioni emotive

Riflette in modo autonomo sulle proprie esperienze e reagisce in maniera adeguata. 

Rispetta il regolamento, utilizza in modo responsabile le risorse della scuola.

Riflette sulle proprie esperienze e reagisce in maniera corretta.

Rispetta il regolamento, ma talvolta riceve richiami verbali

e/o non sempre utilizza al meglio il materiale e le strutture della scuola.

Deve essere guidato nella riflessione sulle proprie esperienze per reagire in modo corretto.

Talvolta non rispetta il regolamento, riceve richiami verbale

può avere a suo carico richiami scritti. e/o utilizza in maniera non accurata il materiale e le strutture della scuola.

Ha difficoltà nella riflessione sulle proprie esperienze pertanto il suo atteggiamento risulta poco controllato e necessita di sollecitazione.

Riceve richiami verbali, ha a suo carico richiami scritti

e/o utilizza in maniera trascurata il materiale e le strutture della scuola

Nonostante le sollecitazioni ha difficoltà nel riflettere sul proprio operato.

Viola di continuo il regolamento. Riceve ammonizioni verbali e scritte.

Utilizza in maniera trascurata e irresponsabile il materiale e le strutture della scuola.

 

La valutazione globale risulta dalla media delle singole voci, pertanto in sintesi, si riporta il profilo relativo ai voti globali:

Voto 10 L'alunno evidenzia un comportamento attivo e responsabile, è di supporto ai compagni nel superare le difficoltà. Sa riflettere sulle proprie esperienze ed autovalutarsi.

Voto 9 L'alunno evidenzia un comportamento rispettoso, affidabile, collaborativo e sa riflettere sulle proprie esperienze.

Voto 8 L'alunno evidenzia un comportamento corretto, disponibile alla collaborazione ed all'impegno regolare

Voto 7 L'alunno evidenzia un comportamento superficiale e/o deve essere guidato nella partecipazione responsabile alla vita della classe e/o nel rispetto delle regole convenute. Può essere discontinuo nell'assolvimento dei doveri scolastici e nella collaborazione o nell'uso delle risorse personali.

Voto 6 L'alunno evidenzia un comportamento poco corretto e scarsamente controllato. Necessita di sollecitazione costante all'ascolto, all'impegno, al rispetto delle regole convenute.

Voto 5 L'alunno evidenzia un comportamento scorretto: non rispetta le regole convenute, le persone, gli ambienti e non assolve i propri doveri, nonostante le sollecitazioni.

I cookie vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo, vedere la nostra Politica sulla Privacy . We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information